I problemi di una madre per iscrivere a scuola il figlio con autismo

Una madre di un bambino con autismo non è riuscita ad iscrivere il figlio alle scuole medie di Lanciano, dopo tre tentativi in tre diverse scuole di lanciano.
“I dirigenti dicevano che c’erano troppi bambini diversamente abili nelle prime e che quindi non potevano prenderne altri. Ci sono numeri da rispettare dettati dai decreti ministeriali”.
Questo è quanto ha detto la madre.
Dopo aver fallito i tentativi per la terza volta, ha deciso di denunciare la vicenda al sindaco della città, Mario Pupillo, e alla polizia.
Anche il ministero dell’istruzione si è attivato per risolvere questo problema nel più breve tempo possibile.
Il sindaco ha spiegato che ci sarà un incontro con la madre e l’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Lanciano per porre fine a questa situazione incresciosa per la madre e per il bambino. All’incontro sono stati invitati anche i dirigenti scolastici degli istituti cui la madre si era rivolta per iscrivere il proprio figlio.
Ci si augura che in un prossimo futuro le scuole prendano dei provvedimenti per evitare che l’iscrizione dei propri figli con disabilità comporti un disagio per i genitori.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.