La musica e l’autismo: una canzone per mio fratello

Una canzone per mio fratello

Una ragazza ci spiega come il fratello con autismo le abbia fatto capire tante cose della vita e come sia diventato la sua ispirazione per capire quello che vuole fare nella vita. Attraverso la musica è riuscita a stabile un contatto con lui che non è verbale e sembrava così difficile da raggiungere attraverso il linguaggio verbale.

Continue reading “La musica e l’autismo: una canzone per mio fratello”

Abigail e la sicurezza dei ragazzi non verbali con autismo

Il padre di Abigail ci racconta un po’ di cose sulla figlia e sulle strategie per mettere la casa in sicurezza per le sue necessità. Lei tende a scappare e quindi bisogna prendere delle contromisure per evitare che sfugga al controllo dei genitori. Inoltre non è consapevole dei pericoli. Come al solito, con il nostro vlogger preferito, ci sono molte cose interessanti da apprendere per quanto riguarda l’autismo in ragazzi non verbali e i relativi problemi di sicurezza. Presto aggiungeremo la traduzione e i sottotitoli.

Continue reading “Abigail e la sicurezza dei ragazzi non verbali con autismo”

Quando un ragazzo con autismo non verbale non si sente bene

Abigail, ragazzina non verbale, è stata male e ha combinato un macello durante la notte nella sua stanza. Il problema dei ragazzi non verbali è che spesso non pensano di comunicare neanche quando sono a disagio perché non stanno bene. Lo scenario che si è palesato ai genitori la mattina dopo è stato alquanto sconvolgente. Seguiamo le vicende della nostra famiglia di vloggers preferita. L’audio è in inglese, ma ci sono i nostri sottotitoli in italiano fino al sesto minuto (il resto riguarda più che altro un incontro di football del fratello Isaiah, meno interessante per noi).

Continue reading “Quando un ragazzo con autismo non verbale non si sente bene”

Mi chiamo Neal (autismo non verbale)

Audio lettura

Autismo non verbale

I ragazzi con autismo non verbale sono spesso oggetto di pregiudizi. Le conseguenze sociali di questa condizione sono notevoli e in questo video si vuol far capire quello che può provare chi ha queste caratteristiche di fronte al giudizio altrui. L’incapacità di comunicare è una delle principali ragioni dei meltdown, per cui sarebbe opportuno riflettere su questo e riuscire a trovare un modo per comprendere quello che le persone con autismo non verbale desiderano, cercando delle vie diverse dalla voce per comunicare, perché la maggior parte delle persone con autismo non ha problemi cognitivi, ma solo di comunicazione.

Continue reading “Mi chiamo Neal (autismo non verbale)”

Strategie di rilassamento per l’autismo: musicoterapia

In questo video vedremo delle strategie per calmare i ragazzi con autismo attraverso la musicoterapia.

Avremo l’occasione, così, di vedere, in cinque minuti, come avviene in pratica l’utilizzo della musica, insieme ad altre strategie, per riuscire ad interagire in modo efficace con una bambina autistica non verbale.

Ryan Judd è il terapista certificato che applica il metodo nel video e dimostra come sia efficace questo metodo per riuscire ad avere una buona interazione e un buon contatto visivo con la bambina. All’inizio si vede che la bambina è agitata, poi con i giusti modi, con una musica rilassante e con la mediazione del gioco delle bolle di sapone, le cose migliorano decisamente. Vi lascio alla visione del filmato, molto esplicativo, con sottotitoli realizzati da Giovanni Gatto.