Amazing Humans: Individui eccezionali (BBC Radio)

Bradley è un ragazzo con asperger con problemi di socializzazione, cui piace ballare ai rave party e che ha deciso di essere di ispirazione per gli altri con il suo modo particolare di ballare, diffondendo allegria ed energia, enfatizzando il suo modo originale di essere, piuttosto che soffocando le sue peculiarità per paura di non essere accettato, non conformandosi ai modelli che la società propone. Da quando ha deciso di esprimersi liberamente ha superato molti dei suoi problemi di socializzazione, viene riconosciuto ed apprezzato per il suo modo originale di ballare.
Continue reading “Amazing Humans: Individui eccezionali (BBC Radio)”

Musica e autismo: Christopher Duffley

Ho voluto intitolare così questo post, perché abbiamo detto tante volte che l’autismo oltre a comportare delle difficoltà, può anche portare allo scoperto delle incredibili abilità, non facili da trovare in altre persone. Mostriamo un altro ragazzo che è riuscito a far emergere il suo talento, nella musica stavolta. Ascoltiamo alcune canzoni interpretate da Christopher Duffley, non vedente e autistico, con un incredibile timbro vocale. Scoperto nel 2011, quando fu ripreso da qualcuno che ha poi mandato il video su Youtube rendendolo virale, oggi, a distanza di 6 anni ha continuato a cantare, diventando ancora più bravo. Di seguito potete vedere ed ascoltare alcune delle sue performance a partire da quel primo famoso video.

Ringrazio la prof.ssa Anna Finamore per la segnalazione su questo talentuoso ragazzo.

Christopher Duffley – Open the eyes of my heart (2011)

Oltre alla bellezza del motivo, commuove il testo che dice “apri gli occhi del mio cuore, voglio vederti”.

Continue reading “Musica e autismo: Christopher Duffley”

Kaylee Rogers, un talento a soli 10 anni

La bravissima Kaylee Rogers, ragazza autistica di 10 anni che frequenta la Killard School, una scuola per bambini con disabilità, e che milioni di persone hanno visto in una performance canora su youtube (una cover di Hallelujah di Leonard Cohen),  l’11 marzo scorso ha cantato di nuovo, dal vivo, alla BBC Radio nel programma ‘The John Toal Show’. Ascoltatela, ne vale la pena.

Continue reading “Kaylee Rogers, un talento a soli 10 anni”

La nota in più

Da Spazio autismo di Bergamo, l’esecuzione di un brano dell’orchestra sinfonica “La nota in più” (www.lanotainpiu.it). La performance si è svolta presso l’Azienda Ospedaliera “Papa Giovanni XXIII” di Bergamo, il 28 maggio 2015. Il dr. Mariano Marchesi ha curato l’organizzazione, mentre Silvia Gazzola ha diretto l’orchestra. Miriam schiavi ha suonato al pianoforte. Tra gli esecutori, ragazzi con autismo e sindrome di Down.

 

La musica e l’autismo: la Storia di Rex Lewis Clack

Rex Lewis-Clack è un ragazzo che all’età di 13 anni, nel 2008, è stato ospite in una trasmissione televisiva insieme alla madre. Rex è nato non vedente, con compromissioni cerebrali e con i sintomi dell’autismo. La madre racconta delle difficoltà e delle preoccupazioni per il figlio (ha scritto un libro con la loro storia). Ad un certo punto, qualcosa è cambiato. Quando hanno acquistato un piccolo pianoforte elettrico, l’attenzione di Rex si è concentrata sul pianoforte. Non smetteva mai, neanche quando era esausto (si vede nel video che è quasi addormentato, ma con una mano continua a pigiare sui tasti del pianoforte). A tredici anni è diventato bravissimo e, oltre a saper suonare i brani classici, ad esempio, ne sa improvvisare delle variazioni di stile sorprendenti. Questo dimostra come la capacità delle persone con autismo di focalizzare la loro attenzione su un particolare interesse li porti ad eccellere in quel settore e a consentirgli anche di generalizzare questi apprendimenti in altre isole di competenze. Rex, prima, non parlava, mentre ora è in grado di parlare normalmente.





Rex, nel 2014, crea una fondazione per aiutare le persone con autismo a migliorarsi attraverso la musica



Stephen Wiltshire, un artista talentuoso. È anche autistico.

Stephen Wiltshire è un ragazzo inglese con l’incredibile abilità di memorizzare le immagini dei palazzi delle città e di riprodurli in modo perfetto. Gli servono solo 10 minuti per memorizzare i palazzi.  Ha la sindrome autistica. Nel filmato che segue, in inglese, viene raccontata la sua storia.